INFORMATIVA BREVE COOKIES In base alla normativa in materia di privacy, la società Momo S.r.l., con sede legale in via Winckelmann 2, 20146, Milano titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che www.momo.it non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito consente l'invio di cookie "terze parti".Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito ed ai cookies di terze parti, nonché per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

historylogoita

Le Origini

Fondata dal pilota Gianpiero Moretti, l'azienda si presentò al grande pubblico nel 1964. Correva quell’anno, infatti, quando Moretti incaricò un artigiano di confezionare un volante su misura per la propria vettura da corsa. Questo speciale volante - di fatto il primo volante Momo della storia - aveva un’impugnatura più spessa e un migliore grip rispetto ai normali volanti da corsa. I piloti degli altri team, incuriositi dal volante di Moretti, ne vollero uno uguale per le proprie vetture, e così cominciò a diffondersi semplicemente grazie al passaparola. Dopo qualche tempo, anche il pilota Ferrari di Formula 1 John Surtees lo fece installare sulla propria monoposto. La Ferrari di Surtees equipaggiata con il volante Momo fu la vettura che, a fine campionato, vinse il titolo iridato. Fu allora che Moretti ebbe l’intuizione di trasformare la propria passione in una realtà industriale.

 

Lo Sviluppo

In una prima fase, la produzione Momo era limitata a prodotti per le competizioni, ma, a partire dagli anni settanta, l’Azienda allargò i propri orizzonti, diversificando le linee di prodotto. Momo avviò la produzione di cerchi in lega leggera e di volanti per le vetture stradali, sia per il mercato aftermarket, sia destinati al primo equipaggiamento, a cominciare proprio dalle Ferrari. Alla fine degli anni ’80, venne siglata la collaborazione con Rolls-Royce per la fornitura di primo equipaggiamento, e a questa seguirono molte altre case automobilistiche: Aston Martin, Citroën, Daihatsu, Fiat, Honda, Isuzu, Mazda, Mitsubishi, Nissan, Opel, Porsche, Peugeot, Renault, Saab, Subaru, Suzuki, Toyota, Volkswagen e Volvo. Nel frattempo, Momo continuava a raccogliere importanti successi nelle più prestigiose competizioni automobilistiche: basti pensare al debutto delle ruote in lega leggera da competizione nel campionato di Formula 1, con le quali il team Brabham vinse il titolo nel 1983, o alla vittoria dello stesso Moretti alla 24 ore di Daytona del 1998, al volante della leggendaria Ferrari 333 SP.

Mario Andretti, Ayrton Senna, Nigel Mansell, Nelson Piquet, Michele Alboreto, Michael Schumacher, e prima di loro Niki Lauda, Jackie Stewart e Clay Regazzoni sono solo alcuni tra i più grandi piloti di tutti i tempi ad aver corso con un volante Momo tra le mani. Il 1993 è l’anno della nascita di Momo Corse, divisione specializzata nella produzione di abbigliamento ignifugo per piloti e scuderie.

Nel 2003 il logo Aziendale fu sottoposto a un importante restyling, non tanto nel design, quanto nel concetto stesso di Marchio: Il già esistente - e squisitamente geometrico - “Momo” giallo fu affiancato, o meglio sottolineato, da un “Italy” rosso, a significare l’importanza dell’origine italiana dell’Azienda. L’Italia, unanimemente riconosciuta come patria del design, dello stile e della qualità artigianale, è infatti da sempre parte integrante del DNA di Momo.

Momo Oggi

A partire dal 2005, Momo ha sede a Milano, una filiale negli Stati Uniti, Momo Automotive Accessories Inc., e distributori in tutto il mondo: l’azienda commercializza i propri prodotti a marchio Momo e Momo Corse per il mercato aftermarket in oltre 60 Paesi, nei 5 continenti.

Nonostante un sempre maggiore focus di Momo sulla ruota in lega leggera, l’Azienda ha brillantemente proseguito la propria attività anche nel mondo delle corse, raggiungendo prestigiosi traguardi tecnologici che rappresentano un importante serbatoio di idee: da sempre, queste idee vengono poi trasferite nella normale produzione in serie, contribuendo a migliorare sicurezza e design dei prodotti Momo. Ne sono un esempio i campionati GP2 in Europa e Asia, e Nascar negli USA, dove Momo ha saputo affermarsi come principale fornitore di volanti ad altissima tecnologia.

Momo è sempre stata, sin dall’inizio della propria storia, un’autentica pioniera del marketing e dell’innovazione di prodotto. Basti pensare che è stata la prima Azienda al mondo a ideare e produrre il mozzo di tipo collassabile per volante, in grado di assorbire urti di notevole entità grazie a una deformazione programmata, e innalzando così il livello di sicurezza raggiunto fino a quel momento.

L’attuale valore del Marchio, oltre che determinato dalla bellezza e dalla qualità dei prodotti, è anche il risultato di un’attenta strategia di marketing e comunicazione, che ha accompagnato Momo nel corso del suo mezzo secolo di storia.

Certamente innovativa, in questo senso, è stata la linea pubblicitaria inaugurata nel 2006 ed evolutasi fino ai giorni nostri, legata all’immaginario dei film di azione.

I valori ispiratori del Marchio e dei prodotti sono la magica combinazione tra la qualità e l’artigianalità delle finiture, con la massima sicurezza e le elevate prestazioni che solo una moderna produzione industriale è in grado di offrire. Design, tecnologia avanzata, qualità e un’immagine esclusiva sono da sempre i segreti del successo di questa Azienda italiana famosa nel mondo.

/
    Copyright © 2016 Momo Srl. P. IVA 04638560963 - Tutti i diritti riservati.